La Cultura della Sicurezza: nuovo ciclo di webinar per imparare a proteggere i propri sistemi IBMi

News
thumb_ARTICOLO-webinarsicurezzaHS-DATE_1557931365.jpg

Il rapporto 2019 del Clusit conferma il proliferare del cybercrime, con i malware in testa. Gli investimenti in sicurezza sono ancora insufficienti, è allora indispensabile adottare una corretta Cultura della Sicurezza. Inizia seguendo i nostri webinar.

Il rapporto 2019 del Clusit, l’associazione italiana per la sicurezza informatica, segnala un aumento degli attacchi registrati a livello globale, che conferma il continuo proliferare delle minacce del cybercrime a livello globale dal 2011 a oggi. Nel 2018  sono infatti stati censiti 1.552 attacchi gravi, con una media di 129 episodi al mese, vale a dire quasi il 37,7% in più rispetto al 2017. Per quanto riguarda le armi impiegate dai cybercriminali, il rapporto evidenzia il persistere della leadership del malware “semplice”, prodotto industrialmente e a costi sempre decrescenti, che rappresenta ancora il principale vettore di attacco nel 2018, in crescita del 31% rispetto al 2017

Il rapporto 2019 del Clusit conferma il proliferare del cybercrime, con i malware in testa. Gli investimenti in sicurezza sono ancora insufficienti, è allora indispensabile adottare una corretta Cultura della Sicurezza. Inizia seguendo i nostri webinar con gli esperti HelpSystems imparerai ad adottare metodi e strumenti per alzare il livello di sicurezza dei tuoi sistemi IBMi.

La sicurezza informatica è un tema complesso, con molteplici sfaccettature e altrettante problematiche. Nessuno può considerarsi al riparo da rischi di perdita e di furto di informazioni, di violazioni della privacy e di non ottemperanza alle norme.

Tutti noi sappiamo che per rendere sicuro un sistema, si devono intraprendere molteplici attività e che comunque non potremo mai affermare che un sistema è completamente sicuro. Normalmente non si sa come muoversi e da dove iniziare. Inoltre spesso dobbiamo fare i conti con il tempo ed il budget a disposizione. Quindi è importante saper individuare correttamente le prime azioni per impostare velocemente una strategia di base efficace in grado di fornire dei primi risultati.

Un dato di fatto universalmente assodato è che qualunque infrastruttura è violabile. Anche la tecnologia #IBMi, ritenuta a ragione la tecnologia più sicura esistente, può rivelare delle vulnerabilità. IBM i è una piattaforma moderna, perciò sempre più aperta e interconnessa e deve essere protetta adeguatamente da attacchi esterni, monitorando ogni accesso dalla rete. È quindi necessario configurare e personalizzare le funzioni di sicurezza anche sulle piattaforme elaborative più sicure, come l’IBM i.

Per il terzo anno consecutivo, riparte un nuovo ciclo di webinar riguardanti la sicurezza in ambiente IBM i. Ecco il Calendario:

Dopo il successo delle precedenti edizioni per il terzo anno consecutivo in collaborazione con il nostro partner Helpsystems e i suoi esperti come Jenko Gaviglia, proponiamo un ciclo di webinar dedicati alla Sicurezza per sistemi IBM i. Gli investimenti in sicurezza sono ancora insufficienti, è allora indispensabile adottare una corretta Cultura della Sicurezza: in questa ottica abbiamo ideato questo programma. per affrontare tematiche rilevanti e offrendo spunti, consigli, metodologie e procedure. E' importante saper individuare correttamente le prime azioni per impostare velocemente una strategia di base efficace in grado di fornire dei primi risultati.

Iscrivendoti hai diritto a ricevere i materiali e le registrazione del corso anche se non potrai partecipare "live".

TUTTI I WEBINAR SONO IN LINGUA ITALIANA

thumb_ARTICOLO-webinarsicurezzaHS-DATE_1557931365.jpg

Richiedi Informazioni

Sei interessato a questo prodotto? Compila il seguente form:
Oggetto della richiesta
Richiedi informazioni su: La Cultura della Sicurezza: nuovo ciclo di webinar per imparare a proteggere i propri sistemi IBMi

A tutela della tua privacy, secondo quanto stabilito dal Regolamento (UE) 2016/679 ed in adempimento alle disposizioni del D.Lgs. 196/2003, Soluzioni EDP® S.r.l. ti garantisce che i dati personali raccolti in questo form verranno utilizzati esclusivamente per rispondere alle richieste di informazioni indicate nel campo 'messaggio' o 'oggetto della richiesta' del seguente modulo.
Dati Personali raccolti: cognome, email, nome, numero di telefono e ragione sociale.
I tuoi dati non verranno in alcun modo ceduti a terzi per finalità di marketing slegate dalle attività di Soluzioni Edp.

Per comunicare con te potremmo, per l'invio di email, avvalerci della piattaforma Mailup che, attraverso sistemi di tracciamento statistico, consente di rilevare l'apertura di un messaggio, i click effettuati sui collegamenti ipertestuali contenuti all'interno dell'email, da quale indirizzo IP o con quale tipo di browser viene aperta l'email, e altri dettagli simili. La raccolta di tali dati è funzionale all'utilizzo della piattaforma e costituisce parte integrante delle funzionalità del sistema di invio dei messaggi.

I tuoi dati verranno conservati per il tempo strettamente necessario ad adempiere alla richiesta contenuta nel form.
I tuoi dati saranno conservati per tutto il tempo necessario all'adempimento della richiesta in territorio Europeo e protetti secondo il Regolamento (UE) 2016/679.
I tuoi dati saranno protetti con tutti i migliori ed attuali sistemi di protezione.

Soluzioni EDP® S.r.l. adotta le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
I tuoi dati saranno trattati presso la sede operativa di Soluzioni EDP® S.r.l. in Viale Garibaldi, 51 Vercelli (Italia). Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate.
Tu hai il diritto, in qualunque momento, di chiedere la modifica o la cancellazione totale (diritto all'oblio) dei tuoi dati personali in possesso di Soluzioni EDP® S.r.l.: basta una mail a privacy@soluzioniedp.it o contattandoci in altro modo.
Per conoscere nel dettaglio le politiche di privacy e di protezione dei dati personali degli utenti del sito, fermo restando quanto sopra scritto, puoi cliccare qui