2022: cosa resterà dell'Esterometro?

News dal Mondo IT
thumb_A_esterometro2022-2_1634302810.jpg

Con decorrenza 1° gennaio 2022 sarà, infatti, obbligatorio l’utilizzo del formato XML delle fatture elettroniche anche per la trasmissione dei dati delle operazioni con l’estero, eliminando così l’obbligo di invio dell’esterometro per le operazioni transfrontaliere. (Rimangono invariate le modalità e i termini di comunicazione delle operazioni con l’estero effettuate nell’anno in corso.)

Più dettagliatamente, l’art. 1, comma 1103, legge n. 178/2020 concerne la comunicazione telematica delle operazioni transfrontaliere - esterometro.

Attualmente, i soggetti passivi IVA residenti o stabiliti in Italia devono trasmettere per via telematica all’Agenzia delle Entrate, con periodicità trimestrale, i dati relativi alle operazioni attive e passive effettuate con soggetti non stabiliti in Italia, con esclusione delle operazioni per le quali sia stata emessa una bolletta doganale e delle operazioni per le quali sia stata emessa o ricevuta una fattura elettronica.

Nuova modalità per operazioni con l’estero

Per inviare i dati delle operazioni con l’estero la legge di Bilancio 2021 ha previsto - a partire dal 1° gennaio 2022 - l’utilizzo di un unico canale di trasmissione (nella specie, il Sistema di Interscambio) eliminando in tal modo l’obbligo comunicativo specificamente previsto per le operazioni transfrontaliere. Questo provvedimento applica quindi una notevole semplificazione. E’ dalla Relazione illustrativa al disegno di Bilancio 2021, che si apprende come la comunicazione dei dati delle operazioni con l’estero dovrà essere effettuata adottando il formato XML attualmente utilizzato per l’invio delle e-fatture.

Impatto sulla gestione

  • emissione fatture attive relative alle operazioni effettuate nei confronti di soggetti non stabiliti in Italia = si dovrà emettere una fattura elettronica di tipo TD01;
  • emissione fatture passive, invece, ricevute in modalità analogica dai fornitori esteri, il cliente italiano dovrà generare un documento elettronico di tipo TD17, TD18 e TD19, da trasmettere al Sistema di Interscambio.

Tipologia dei documenti

  1. TD17 per gli acquisti di servizi dall’estero, per i quali il cliente italiano è debitore d’imposta ai sensi dell’art. 17, comma 2, del D.P.R. n. 633/1972 ed è, quindi, tenuto ad applicare l’IVA con la procedura di integrazione o di autofatturazione, a seconda che il fornitore sia stabilito in altro Paese UE o in un Paese extra-UE.
  2. TD18 si riferisce agli acquisti intracomunitari di beni per i quali il cessionario italiano è tenuto ad applicare l’imposta con la procedura di integrazione di cui all’art. 46 del D.L. n. 331/1993.
  3. TD19 per gli acquisti di beni dall’estero, per i quali il cliente italiano è debitore d’imposta ai sensi dell’art. 17, comma 2, del D.P.R. n. 633/1972 ed è, quindi, tenuto ad applicare l’IVA con la procedura di integrazione o di autofatturazione, a seconda che il fornitore sia stabilito in altro Paese UE o in un Paese extra-UE.

 

Caratteristiche delle decorrenze

  1. la trasmissione telematica dei dati relativi alle operazioni attive, da effettuare utilizzando il formato XML della fattura elettronica, dovrà essere effettuata entro i termini di emissione delle fatture o dei documenti che ne certificano i corrispettivi, vale a dire entro 12 giorni dall’effettuazione della cessione o prestazione o entro il diverso termine stabilito da specifiche disposizioni (ad esempio, giorno 15 del mese successivo in caso di fatturazione differita);
  2. la trasmissione telematica dei dati relativi alle operazioni passive dovrà essere invece effettuata entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello del ricevimento del documento comprovante l’operazione o di effettuazione dell’operazione stessa.

Per quanto concerne l’allineamento dei termini ai fini dei documenti IVA precompilati, la nuova tempistica consente di allineare i termini di trasmissione dei dati delle operazioni con l’estero alle annotazioni da effettuare per le medesime operazioni sui documenti contabili e fiscali e, inoltre, permette all’Agenzia delle Entrate di elaborare in modo più completo le bozze dei registri IVA, della liquidazione periodica IVA e della dichiarazione IVA annuale (art. 4, D.Lgs. n. 127/2015).

Il decreto Sostegni (art. 1, comma 10, D.L. n. 41/2021) ha disposto un ulteriore differimento dell’avvio sperimentale del processo che prevede la predisposizione dei documenti precompilati rilevanti ai fini dell’IVA. In particolare, le bozze dei registri IVA e delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA saranno predisposte dall’Agenzia delle Entrate a partire dalle operazioni effettuate dal 1° luglio 2021. La bozza della dichiarazione IVA annuale sarà, invece, messa a disposizione dei contribuenti soltanto a decorrere dalle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2022.

Sanzioni previste

E’ prevista una sanzione applicabile alle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2022  fissata nella misura di 2 euro per ciascuna fattura, entro il limite massimo di 400 euro mensili.

La sanzione è ridotta alla metà, entro il limite massimo di 200 euro mensili, se la trasmissione è effettuata entro i 15 giorni successivi alle scadenze o se, nel medesimo termine, è effettuata la trasmissione corretta dei dati.

Come adeguare i proprio software gestionali? Con Microsoft Dynamics Nav e 365 Business Central ti basterà integrare l'add on Tempo Zero Fe

Tempo Zero Cloud contiene un insieme di funzionalità che si aggiungono a quelle già presenti in Dynamics 365 Business Central per rendere il lavoro più fluido ed efficace e migliorare l’ERP in varie aree operative.  

Tempo Zero Cloud include le funzionalità più richieste dalle aziende e già utilizzate da centinaia di utenti tramite Tempo Zero per Microsoft Dynamics NAV on premises e ora tradotte in APP per la versione cloud dell’ERP. Un esempio è quello della gestione integrata della fatturazione elettronica che permette al personale amministrativo di lavorare in modo rapido direttamente all’interno della gestione contabile dell’ERP.

FE lite e e FE full sono due APP dedicate alla gestione della fatturazione elettronica e rispondono già a tutte le novità richieste da gennaio 2022.

Vuoi saperne di più? Partecipa al webinar!

Di tutte le novità che entreranno in vigore dal 1° Gennaio 2022 parleremo nel corso del webinar gratuito che si terrà live:

venerdì 22 Ottobre alle ore 11.00

A spiegarci i nuovi adempimenti:

Fabrizio Manca  Responsabile Fisco e Dogane di Confindustria Novara Vercelli e Valsesia, insieme a

Gianluca Bonsera  Consulente ed esperto Finance per il software gestionale Microsoft Dynamics 365 Business Central  che spiegherà come il sistema risponderà ai nuovi obblighi.

SCOPRI L'AGENDA ED ISCRIVITI

Richiedi Informazioni

Sei interessato a questo prodotto? Compila il seguente form:
Oggetto della richiesta
Richiedi informazioni su: 2022: cosa resterà dell'Esterometro?

A tutela della tua privacy, secondo quanto stabilito dal Regolamento (UE) 2016/679 ed in adempimento alle disposizioni del D.Lgs. 196/2003, Soluzioni EDP® S.r.l. ti garantisce che i dati personali raccolti in questo form verranno utilizzati esclusivamente per rispondere alle richieste di informazioni indicate nel campo 'messaggio' o 'oggetto della richiesta' del seguente modulo.
Dati Personali raccolti: cognome, email, nome, numero di telefono e ragione sociale.
I tuoi dati non verranno in alcun modo ceduti a terzi per finalità di marketing slegate dalle attività di Soluzioni Edp.

Per comunicare con te potremmo, per l'invio di email, avvalerci della piattaforma Mailup che, attraverso sistemi di tracciamento statistico, consente di rilevare l'apertura di un messaggio, i click effettuati sui collegamenti ipertestuali contenuti all'interno dell'email, da quale indirizzo IP o con quale tipo di browser viene aperta l'email, e altri dettagli simili. La raccolta di tali dati è funzionale all'utilizzo della piattaforma e costituisce parte integrante delle funzionalità del sistema di invio dei messaggi.

I tuoi dati verranno conservati per il tempo strettamente necessario ad adempiere alla richiesta contenuta nel form.
I tuoi dati saranno conservati per tutto il tempo necessario all'adempimento della richiesta in territorio Europeo e protetti secondo il Regolamento (UE) 2016/679.
I tuoi dati saranno protetti con tutti i migliori ed attuali sistemi di protezione.

Soluzioni EDP® S.r.l. adotta le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
I tuoi dati saranno trattati presso la sede operativa di Soluzioni EDP® S.r.l. in Viale Garibaldi, 51 Vercelli (Italia). Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate.
Tu hai il diritto, in qualunque momento, di chiedere la modifica o la cancellazione totale (diritto all'oblio) dei tuoi dati personali in possesso di Soluzioni EDP® S.r.l.: basta una mail a privacy@soluzioniedp.it o contattandoci in altro modo.
Per conoscere nel dettaglio le politiche di privacy e di protezione dei dati personali degli utenti del sito, fermo restando quanto sopra scritto, puoi cliccare qui